Per la prima volta dopo 39 anni, il dekanat dei parroci di Medjugorje, Cerin, Citluk, Krusevo, Tepcici e dintorni ha stabilito che, da oggi, 21 marzo 2020, la Santa Messa sarà celebrata a porte chiuse e senza l’assemblea.

Padre Marinko ha spiegato, durante la Santa Messa vespertina, con tono pacato e Paterno, che non è giunto nessun divieto dalle autorità, ma è stata una decisione presa dopo l’ ordinanza ministeriale di ieri, 20 marzo.

Il testo prevede il divieto di uscire alle persone da 0 a 18 anni e dai 65 anni in poi, insieme ad ogni forma di assembramento, per evitare il diffondersi del coronavirus.

Saranno temporaneamente sospese anche la via Crucis parrocchiale sul Krizevac e il Santo Rosario sul Podbrdo.

Non è fatto divieto, invece, di recarsi nei luoghi sacri individualmente, ai fedeli di età compresa tra i 18 e i 65 anni.

Dopo un iniziale momento di smarrimento, ho riflettuto sulla decisione di questi frati che dimostrano intelligenza, obbedienza e paternità spirituale verso il loro gregge, che intendono proteggere dal contagio e da qualsiasi forma di accusa.

L’ ordinanza del 20 marzo è valida fino al 31 marzo.

Attendiamo e preghiamo.

Regina della Pace, prega per noi!

Aiuto dei cristiani, prega per noi!

Poco fa abbiamo saputo di un’altra ordinanza che impone a tutti di non uscire dalle ore 18,00 alle 5,00 del mattino, tranne che per recarsi al lavoro. La polizia vigilerà per il rispetto delle direttive.

Citluk 21 Marzo 2020
Claudia

Scritto da:

Claudia@ReginaDellaPace.IT

Sono nata in Italia il 17 Aprile 1982 a Foggia, sono arrivata a Medjugorje nel 2010 ed il 14 Febbraio 2015 ho sposato Mario, nato e residente nella regione che comprende Medjugorje; adesso sono madre di due bellissime bambine e divido la mia vita fra Citluk, Medjugorje e l'Italia.

Sono Laureata in Lingue all'Università di Chieti e Pescara ed ho lavorato anche all'Università di Mostar (Filozofski Fakultet Sveucilista u Mostaru). Grazie a queste competenze ma, soprattutto, per la mia devozione alla Madonna, che mi accompagna dall'infanzia, mi sono occupata a vari livelli di pellegrinaggi, ed ho scritto più articoli per varie riviste.